Sentenza senza precedenti per i disabili esclusi dai mezzi pubblici

Grande successo per il disabile che dichiara guerra alle barriere architettoniche sui mezzi pubblici in Italia.

sentenza per i disabili esclusi dai mezzi pubblici

Il Comune di Milano e l’Azienda per la mobilità del Capoluogo lombardo, infatti, sono stati condannati per comportamenti discriminatori. Visti i numerosi ostacoli incontrati per anni dal portatore di handicap motorio ogni qual volta provava a prendere il bus, un tram o la metro. Passeggeri che occupano lo spazio riservato alle carrozzine con il macchinista che si rifiuta di farli spostare oppure fermate non idonee ad attivare la pedana per la discesa, sono solo un paio di esempi dei molteplici e incresciosi episodi che è stato costretto a fronteggiare.

Alla fine però giustizia è stata fatta: il Tribunale di Milano, non solo ha disposto che gli venissero pagati i danni non patrimoniali, ma ha anche ordinato al Sindaco e all’Azienda di eseguire tutti i lavori di riqualificazione e prendere le dovute misure per migliorare l’accessibilità. In particolare eliminare i dislivelli fra la banchina e i vagoni della metropolitana o le vetture dei tram e consentire la salita e la discesa sugli autobus di linea.

Tribunale-di-Milano-Ordinanza-20-novembre-2014

Fonte: west-info.eu

24/07/15 4:32 PM , da admin