Blocchi di Partenza, Pronti, Via! A Montreal in Scena i Mondiali di Nuoto per Disabili!

Comincia il 12 agosto la competizione internazionale che vedrà in gara quindici tra i migliori atleti italiani della disciplina. Assente la campionessa Cecilia Camellini che, dopo gli straordinari successi di Londra 2012, ha deciso di concedersi un anno sabbatico

MONTREAL – Una squadra di atleti motivati e preparati: sono quindici i nuotatori italiani della Finp convocati a Montreal per i Mondiali di nuoto paralimpico che prenderanno il via il prossimo 12 agosto nella città canadese. Oltre 500 atleti da circa 60 Paesi si sfideranno al parc Jean Drapeau Aquatic Complex di Motnreal, nella competizione internazionale più grande dopo Londra 2012.

Tutte le e gare visibili in streaming.

I campionati saranno trasmessi live stream sul canale ufficiale dell’Ipc (International paralympic committee), dove sarà possibile non solo seguire in diretta le gare, sia mattutine che pomeridiane, ma anche rivederle nei giorni successivi. All’ultima edizione – quella di Eindhoven 2010 – i campioni azzurri avevano conquistato dieci medaglie : un oro, quattro argenti e cinque bronzi. Poi, a Londra 2012 , il medagliere aveva registrato il doppio oro e il doppio bronzo di Cecilia Camellini e i tre bronzi di Federico Morlacchi.

Il coach Vernole: “Grande qualità della squadra e tanti nomi nuovi”.

“Sono soddisfatto della qualità e dei tanti nomi nuovi che rappresenteranno l’Italia al Mondiale Ipc – ha dichiarato il coordinatore tecnico, Riccardo Vernole – L’unico rimpianto è stato quello di non poter inserire nell’elenco dei selezionati il nome di Cecilia Camellini, vista la sua rinuncia al Mondiale canadese”. L’atleta, infatti, si è fermata per un anno sabbatico dopo la strepitosa performance alle paralimpiadi britanniche con la conquista del primo gradino del podio nei 50 e nei 100 stile libero S11 e del terzo nei 400 stile libero e nei 100 rana. “Quindici atleti rappresentano un notevole impegno di risorse da parte della Finp, anche in considerazione di un Mondiale oltreoceano – ha sottolineato il coach Vernole – Mi sento, quindi, in dovere di ringraziare la Federazione e tutti coloro che hanno sostenuto e appoggiato le mie scelte”.

Fonte: Inail

7/08/13 8:11 PM , da admin